La Sardegna in cifre: 10 dati che ti lasceranno a bocca aperta

Benvenuti nell’articolo che esplora i dati più rilevanti sulla Sardegna. Scoprirete informazioni riguardanti il tasso di stranieri, il numero di morti, l’occupazione e la disoccupazione, il tasso di criminalità e il livello di istruzione presenti in questa affascinante regione italiana. Analizzeremo in dettaglio questi aspetti chiave, fornendo una panoramica completa delle tendenze e delle statistiche più recenti che si trovano in rete. Pronti a scoprire i numeri dietro la realtà sarda?

-Dati Sardegna-

1) Il rapporto tra abitanti e stranieri! Solo 48.400 stranieri su 1.587.413 abitanti

Dati Sardegna: Rapporto tra abitanti e stranieri in Sardegna: solo 48.400 su 1.587.413

Il primo dato demografico della Sardegna, con soli 48.400 stranieri su una popolazione totale di 1.587.413 abitanti, evidenzia che la maggioranza della popolazione sarda è composta da sardi autoctoni. Al 31 dicembre 2021, gli stranieri rappresentano il 3,1% della popolazione totale e solo l’1,0% della popolazione straniera residente in Italia. La maggior concentrazione di cittadini stranieri si trova nella provincia di Sassari, seguita dalla Città metropolitana di Cagliari. Le donne straniere costituiscono il 53,6% della presenza straniera regionale, con la provincia di Oristano che registra la percentuale più alta (61,9%). La maggior parte degli stranieri residenti in Sardegna proviene dall’Europa (46,4%), seguiti dall’Africa (secondo continente più rappresentato) e dall’Asia. 

2) Tendenze demografiche in Sardegna: Analisi del Numero di Morti nel 2022

Statistiche sul numero di morti in Sardegna: analisi e confronto

Gennaio: 2.065, Febbraio: 1.864, Marzo: 1.800, Aprile: 1.634, Maggio: 1.626, Giugno: 1.519, Luglio: 1.893, Agosto: 1.748, Settembre: 1.436, Ottobre: 1.462, Novembre: 1.613, Dicembre: 1.864. L’andamento delle morti nel corso dell’anno 2022 ha mostrato una variazione significativa in Sardegna. I dati mensili rivelano che gennaio 2022 ha registrato il numero più alto di decessi con 2.065, seguito da luglio con 1.893. Inoltre, si osserva una tendenza generale al calo delle morti nel corso dell’anno, con settembre che registra il numero più basso di decessi con 1.436. 

3) Mercato del lavoro in Sardegna in ripresa: Disoccupazione in calo del 16% e aumento dell'occupazione

Analisi del tasso di occupazione e disoccupazione in Sardegna: dati e tendenze

La recente rilevazione Istat sul mercato del lavoro in Sardegna rivela un quadro positivo, con una diminuzione della disoccupazione del 16% e un leggero incremento dell’occupazione dello 0,5% rispetto all’anno precedente, raggiungendo 566.000 occupati nel 2022. Il governatore Christian Solinas sottolinea che nonostante le sfide della pandemia e della crisi energetica, l’economia regionale si sta stabilizzando e l’occupazione sta mostrando segni di ripresa. L’assessora del Lavoro, Ada Lai, evidenzia il successo delle iniziative promosse dall’assessorato, come il Job day Sardegna, che favorisce l’incontro tra domanda e offerta di lavoro e sostiene la formazione, le imprese e il mondo del lavoro. L’obiettivo principale è quello di creare opportunità occupazionali attraverso servizi digitali e la collaborazione con gli enti locali.

4) Tasso di criminalità in Sardegna, Sassari: La realtà criminale in primo piano con un aumento dei reati sessuali.

Esplorazione del tasso di criminalità in Sardegna: dati e confronti

Sassari si posiziona al vertice della lista delle città sarde con il più alto tasso di criminalità e risulta essere una delle località meno sicure in Italia, in base ai dati di una ricerca condotta nel 2022 dal prestigioso quotidiano economico nazionale Il Sole 24 Ore, specializzato in analisi di sicurezza urbana. La città principale del nord Sardegna si colloca al 58º posto in Italia per l’indice di criminalità, occupando la prima posizione in Sardegna. Le seguenti posizioni vedono Nuoro al secondo posto (75), Cagliari al terzo (82) e infine Oristano, riconosciuta come la città più sicura del paese (106). Il Sole 24 Ore offre anche una panoramica dei tipi di reato commessi nelle città italiane, assegnando loro un punteggio in base al numero di delitti denunciati. Sassari al 40º posto per violenze sessuali, al 30º per abusi su minori. Altri reati comuni: danneggiamenti, omicidi colposi, furti veicoli, spaccio droga, percosse.

5) tasso di istruzione e Divario di genere nell'istruzione e disparità Nord-Sud: dati del 2020

Analisi del tasso di istruzione in Sardegna: dati e tendenze

Nel 2020, la percentuale di laureati in Italia con titoli di studio terziari di I e II livello è aumentata al 14,5%, rispetto al 13,9% del 2019. Il Lazio si posiziona al primo posto nella classifica regionale con il 18,5% di laureati, seguito dall’Abruzzo (15,9%), Umbria (15,7%), Molise (15,6%), Emilia-Romagna (15,5%) e Marche (15,4%). La Sardegna è al penultimo posto con il 12,4%, preceduta da Bolzano (12,1%), Sicilia e Puglia (12,5%). Questi dati emergono da una ricerca del Centro Studi Impresa Lavoro di Massimo Blasoni, basata su dati Istat. Nel 2020, le donne hanno superato gli uomini nel conseguimento della laurea in tutte le regioni italiane. Il divario Nord-Sud persiste sia per la laurea che per l’analfabetismo.

-Dati Sardegna-

Potrebbe interessarti anche

dove dormire in sardegna: in collaborazione con booking

Booking.com
Sardegna in miniatura
Scopri la Sardegna in Miniatura
Red Valley Festival 2023, Sardegna, all'Olbia Arena dal 12 al 15 agosto.
Red Valley Festival 2023
offerte lavoro sardegna
I migliori siti per trovare offerte di lavoro in Sardegna
Spiaggia Rosa, Sardegna, La Maddalena
La Maddalena: Spiaggia Rosa di Budelli

Se acquisti la tua maglietta, mandaci la foto su Instagram!

10 magliette, 10 stili