Banco di Sardegna, curiosità e storia

banco di Sardegna: curiosità e la storia

Il Banco di Sardegna, appartenente al gruppo BPER Banca, è un istituto di credito italiano. La sua sede principale si trova a Cagliari, mentre la direzione generale e amministrativa è a Sassari.

La Storia dei Monti di Soccorso: L'aiuto ai Contadini Sardi nel Seicento

La storia di questa istituzione risale alla metà del Seicento, quando sono stati creati i monti di soccorso per aiutare i contadini sardi a ottenere grano e orzo senza doversi rivolgere agli usurai o ipotecare il loro raccolto futuro. Il patrimonio di questi monti era il risultato di uno sforzo collettivo, alimentato da contributi in grano dei membri della comunità e dal lavoro gratuito degli agricoltori su terreni selezionati dagli amministratori dei monti stessi.

Dai Monti di Soccorso alle Casse Comunali di Credito Agrario: La Trasformazione del Credito Agricolo in Sardegna

Con le riforme del 1767, i monti di soccorso si trasformarono in monti frumentari, noti in Sardegna come monti granatici, e successivamente in monti nummari. Questi monti fornivano anticipazioni in denaro a basso tasso di interesse per sostenere gli agricoltori. Nel corso della fine dell’Ottocento e dei primi del Novecento, si procedette a una ristrutturazione generale del credito agrario, che portò alla creazione delle casse ademprivili di Cagliari e Sassari. Le casse gestivano i terreni rimasti nel demanio dopo l’abolizione dei diritti d’uso collettivo e i monti divennero i principali intermediari sul territorio. Nel 1924, assunsero la denominazione di Casse Comunali di Credito Agrario.

La Nascita del Banco di Sardegna: Un Istituto di Credito di Successo al Servizio delle Imprese Artigiane

Nel 1953, attraverso la fusione dell’Istituto di Credito Agrario per la Sardegna e il Banco di Sardegna di Cagliari, nacque il Banco di Sardegna come istituto di credito di diritto pubblico. La sede legale fu stabilita a Cagliari, mentre la sede amministrativa e la direzione generale furono collocate a Sassari. L’attività operativa iniziò nel 1955. Con l’approvazione della legge 40 del 1976, il Banco di Sardegna ottenne una posizione dominante nella promozione, assistenza e consulenza alle imprese artigiane, diventando un attore chiave nella formazione del tessuto produttivo isolano.

La Trasformazione del Banco di Sardegna: Dalla Fondazione alla Consolidamento con l'Acquisizione della Banca di Sassari

Nel 1992, il Banco di Sardegna si trasformò in una società per azioni e le sue azioni furono conferite alla Fondazione Banco di Sardegna (ora denominata Fondazione di Sardegna). Vennero create due entità distinte: la Banco di Sardegna S.p.A., che includeva l’azienda bancaria e le tre sezioni speciali di credito a medio-lungo termine (agrario, fondiario e finanziamento opere pubbliche), e la fondazione stessa. Nel 1993, il Banco di Sardegna acquisì la Banca di Sassari, che divenne una sua controllata fino al 2016, quando gli sportelli della Banca di Sassari furono integrati nella rete del Banco di Sardegna.

L'Ingresso nel Gruppo BPER: Il Banco di Sardegna Mantiene la Sua Posizione di Banca di Riferimento sull'Isola

Nel 2001, la Fondazione di Sardegna cedette il 51% del capitale sociale al gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna (BPER), entrando a far parte del Gruppo BPER. Nonostante questa transazione, il Banco di Sardegna mantenne il suo ruolo di banca di riferimento in Sardegna, con la maggior parte delle sue filiali presenti sull’isola, sancendo però la fine della sua proprietà sarda.

L'Acquisizione del Banco di Sardegna da Parte del Gruppo BPER: Una Nuova Fase nella Storia dell'Istituto Sardo

Nel luglio 2019, il Gruppo BPER ha completato l’acquisizione del Banco di Sardegna. L’istituto di credito modenese ha acquisito il 49% del capitale sociale ordinario e circa il 36,90% delle azioni privilegiate della banca dalla Fondazione di Sardegna, diventando così il proprietario al 100% del capitale ordinario e al 98,67% delle azioni privilegiate. Nel novembre 2019, BPER Banca ha incorporato Unipol Banca, e come parte di questa decisione, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha richiesto che gli sportelli di Unipol Banca in Sardegna fossero ceduti a un soggetto esterno al gruppo.

La Conversione delle Azioni del Banco di Sardegna: Un Passo Verso una Nuova Configurazione Azionaria

Infine, il 18 settembre 2020, è stata effettuata la conversione obbligatoria delle azioni di risparmio del Banco di Sardegna in azioni ordinarie, seguita dalla loro delisting dalla Borsa Italiana.

Potrebbe interessarti anche

dove dormire in sardegna: in collaborazione con booking

Booking.com
Sardegna in miniatura
Scopri la Sardegna in Miniatura
Red Valley Festival 2023, Sardegna, all'Olbia Arena dal 12 al 15 agosto.
Red Valley Festival 2023
offerte lavoro sardegna
I migliori siti per trovare offerte di lavoro in Sardegna
Spiaggia Rosa, Sardegna, La Maddalena
La Maddalena: Spiaggia Rosa di Budelli

Se acquisti la tua maglietta, mandaci la foto su Instagram!

10 magliette, 10 stili