mommotti, leggenda sarda, mitologia sarda, folclore sardo, tradizioni sarde, cultura sarda, sardegna, miti sarde, creature mitologiche, personaggi leggendari, superstizioni sarde, sardo, tradizioni popolari sarde, leggende popolari sarde, folklore mediterraneo, storia sarda, misteri sardi, tradizioni antiche sarde, mitologia mediterranea, personaggi mitologici, creature leggendarie, sardegna nord, sardegna centro, sardegna sud, turismo in sardegna, archeologia sarda, antichi popoli sardi, Sardegna antica, Cagliari, miti e leggende, tradizioni orali, credenze popolari sarde, magia sarda, tradizioni culinarie sarde, cucina sarda, paesaggi sardegna, escursioni in sardegna, vacanze in sardegna, folklore sardo contemporaneo, influenze culturali, lingua sarda, tradizioni musicali sarde, balli sardi, costumi sardi, artigianato sardo, tessuti sardi, tradizioni pasquali sarde, festività sarde, sagra della mimosa, festa di Sant'Efisio, festa di San Giovanni

Mommotti: l'uomo nero della tradizione sarda

Nella cultura sarda, esiste la figura del “Mommotti”, noto in alcune parti della Sardegna anche come “Bobbotti” o “Momotzi” e rappresenta un personaggio immaginario utilizzato per spaventare i bambini.

Perché in Sardegna esiste Mommotti?

Spesso in Sardegna, questo personaggio viene associato all’uomo nero o a un orco cattivo che ha il compito di portare via i bambini che non si comportano bene. 

mommotti, leggenda sarda, mitologia sarda, folclore sardo, tradizioni sarde, cultura sarda, sardegna, miti sarde, creature mitologiche, personaggi leggendari, superstizioni sarde, sardo, tradizioni popolari sarde, leggende popolari sarde, folklore mediterraneo, storia sarda, misteri sardi, tradizioni antiche sarde, mitologia mediterranea, personaggi mitologici, creature leggendarie, sardegna nord, sardegna centro, sardegna sud, turismo in sardegna, archeologia sarda, antichi popoli sardi, Sardegna antica, Cagliari, miti e leggende, tradizioni orali, credenze popolari sarde, magia sarda, tradizioni culinarie sarde, cucina sarda, paesaggi sardegna, escursioni in sardegna, vacanze in sardegna, folklore sardo contemporaneo, influenze culturali, lingua sarda, tradizioni musicali sarde, balli sardi, costumi sardi, artigianato sardo, tessuti sardi, tradizioni pasquali sarde, festività sarde, sagra della mimosa, festa di Sant'Efisio, festa di San Giovanni

Da questo possiamo dedurre che il motivo della sua nascita sia proprio questo: incutere timore. Un modo per tenere i bambini buoni o quando si stanno comportando male, ricattarli con la frase: “Guarda che adesso arriva Mommotti! Giùanneddu! Vieni a sederti “. Ecco perché in Sardegna esiste Mommotti.

La descrizione di mommotti

Viene descritto come un uomo con un lungo mantello nero e cappuccio che nasconde gli occhi, allo stesso tempo si dice che il suo sguardo sia terrificante. Porta un nodoso bastone ed un paio di scarponi neri e malconci.

Si dice inoltre che abbia una folta barba. 

Cosa fa mommotti in Sardegna?

Si aggira di casa in casa ascoltando se qualche bambino fa i capricci. Ecco cosa fa questo oscuro personaggio.

In alcune parti della Sardegna, viene associato al diavolo. 

Le origini del nome

Il nome potrebbe derivare da “Mamuthones”, una delle maschere nere tradizionali dell’isola di Sardegna, la cui origine ha radici incerte e che risalgono ad epoche precristiane.

Questo è quello che ci dicono alcuni studiosi. 

mommotti, leggenda sarda, mitologia sarda, folclore sardo, tradizioni sarde, cultura sarda, sardegna, miti sarde, creature mitologiche, personaggi leggendari, superstizioni sarde, sardo, tradizioni popolari sarde, leggende popolari sarde, folklore mediterraneo, storia sarda, misteri sardi, tradizioni antiche sarde, mitologia mediterranea, personaggi mitologici, creature leggendarie, sardegna nord, sardegna centro, sardegna sud, turismo in sardegna, archeologia sarda, antichi popoli sardi, Sardegna antica, Cagliari, miti e leggende, tradizioni orali, credenze popolari sarde, magia sarda, tradizioni culinarie sarde, cucina sarda, paesaggi sardegna, escursioni in sardegna, vacanze in sardegna, folklore sardo contemporaneo, influenze culturali, lingua sarda, tradizioni musicali sarde, balli sardi, costumi sardi, artigianato sardo, tessuti sardi, tradizioni pasquali sarde, festività sarde, sagra della mimosa, festa di Sant'Efisio, festa di San Giovanni

In sostanza, questo misterioso personaggio è una figura oscura e spaventosa che ha fatto parte dell’immaginario infantile sardo per generazioni e forse per alcuni lo continuerà ad essere.

Potrebbe interessarti anche