Tomba Dei Giganti Mura Cuada Paulilatino

OFFERTE SU AMAZON: | Ogni giorno i Migliori Sconti dal Web | UNISCITI ORA AL CANALE | @offertevirtuali | Il Canale Segreto per trovare i migliori affari del momento | Leggi i nostri articoli | Seguici su Instagram |
Tomba Dei Giganti Mura Cuada, in Sardegna, Paulilatino: Un Viaggio Nella Storia Sarda da Scoprire

Tomba Dei Giganti Mura Cuada, Paulilatino: Un Viaggio Nella Storia Sarda da Scoprire

A Paulilatino, un pittoresco comune situato nella provincia di Oristano, in Sardegna, si trova un tesoro nascosto: la Tomba dei Giganti di Mura Cuada. Questo sito archeologico, situato nelle campagne a fianco della ferrovia, è un’affascinante testimonianza della ricca storia dell’area.

Come arrivarci

La Tomba dei Giganti Mura Cuada si trova a Paulilatino, a circa 6 km a sud del centro del paese. Il percorso per raggiungerla è segnalato da un cartello sulla sinistra della via Nazionale. È consigliabile parcheggiare la macchina prima di continuare il percorso, specialmente se si dispone di un veicolo basso. Dopo il parcheggio, è necessario percorrere una strada rurale per circa 1,5 km, oltrepassando il passaggio a livello.

Struttura della Tomba Dei Giganti Mura Cuada

Una volta giunti alla Tomba dei Giganti, l’ingresso è caratterizzato da un piccolo corridoio, noto come “dromos”, delimitato da due massi affrontati. Questo sito, in uno stato di conservazione eccellente, rappresenta un importante punto di incontro storico italiano. La facciata è realizzata con precisione, utilizzando blocchi di medie dimensioni ben squadrati. Al centro della facciata si trova un basso portello d’accesso rettangolare.

La camera funeraria, raggiungendo un’altezza massima di circa 1,80 m, è notevolmente ben conservata. L’abside, che chiude la camera posteriormente, mostra un’attenzione particolare ai dettagli architettonici dell’epoca.

Contesto Archeologico

La Tomba dei Giganti Mura Cuada si distingue come un sito unico nella ricca storia archeologica della Sardegna. Oltre ai più comuni nuraghi, domus de janas e menhir presenti nella regione, questa tomba dei giganti aggiunge un elemento di fascino e mistero. La sua presenza è una testimonianza della ricchezza culturale e della diversità degli antichi popoli che hanno abitato la Sardegna.

Esperienza Visiva

Il sito offre non solo un’esperienza archeologica, ma anche una prospettiva unica sulla vita quotidiana della zona, come dimostra il video condiviso sulla nostrea pagina Instagram. Il treno che passa a pochi metri dalla tomba, aggiunge un tocco di surrealismo e conferisce al luogo un’atmosfera unica, un varco tra presente e passato.

Conclusioni

La Tomba dei Giganti Mura Cuada a Paulilatino è un tesoro nascosto che merita di essere esplorato. Con la sua architettura ben conservata, il contesto storico e l’atmosfera unica, questo sito archeologico rappresenta un importante patrimonio culturale della Sardegna. La sua visita offre non solo la possibilità di immergersi nella storia antica, ma anche di apprezzare la bellezza e la diversità di questa affascinante regione italiana.

Potrebbe interessarti

Seguici su

Tra ironia, divertimento e critiche sociali: uno sguardo alle realtà e disagi della Sardegna.