Casa, Bidda, Sardegna

Vivere in Bidda: i Pro e i Contro

Vivere in un affascinante paesino, noto anche come “Bidda” in sardo, può offrire una serie di esperienze uniche e coinvolgenti. D’altra parte, vivere in una città offre una vivacità e una gamma di opportunità diverse. Vediamo insieme alcuni pro e contro di entrambe le scelte.

I Pro di Vivere in Bidda (Paese):

  1. Atmosfera familiare: In una piccola comunità, tutti si conoscono e si crea un senso di vicinanza e appartenenza. Può capitare che nella stessa stanza sei un frari ma quando t’incontrano in strada fingono di non vedere. Insomma, ci si sente parte di una grande famiglia.

  2. Pace e tranquillità: La vita in Bidda è caratterizzata da una pace rurale che permette di godere di un ritmo più lento e di una maggiore quiete, lontano de su casinu delle grandi città.

  3. Contatto con la natura: Spesso, i paesi sono immersi in paesaggi mozzafiato, circondati da campi, montagne e mare. Si ha la possibilità di godere della bellezza naturale o anche solo andare in campagna ed urlare o perché no, praticare raccolta di asparagi (Tra Marzo e Aprile) o fare cose all’aperto come escursioni, passeggiate o costruirti da zero un bell’orto di frutta e verdura.

  4. Solidarietà e supportoA volte tra amici ci si chiama ‘calloni’. In una comunità rurale, l’aiuto reciproco è una caratteristica importante. Le persone si sostengono a vicenda e si creano forti legami sociali. Potrebbero anche bussare il comitato per chiedere offerte. 

  5. Stile di vita più economico: I costi di vita in paese tendono ad essere inferiori rispetto alle grandi città. Nelle bidde si può trovare ‘Nonna Isa’ o altre botteghe, in più l’affitto o l’acquisto di una casa e le spese quotidiane possono essere più accessibili.

I Contro di Vivere in Bidda (Paese):

  1. Opportunità limitate: In bidda, le possibilità di lavoro e di carriera potrebbero essere più limitate rispetto alle città. In alternativa potrebbe essere necessario spostarsi per trovare opportunità lavorative più ampie. Se sei fortunato ti prendono da Nonna Isa.

  2. Servizi limitati: I paesi possono avere un’offerta di servizi più limitata rispetto alle città. Passano pochi autobus, cure medice lontane, scallonamento e questo non può fare altro che portare i giovani ad evadere. Potrebbe essere necessario viaggiare per accedere a strutture come ospedali o centri commerciali più grandi.

  3. Mancanza di vita notturna: Se sei amante della vita notturna, potresti trovare che i paesi offrono un’offerta limitata rispetto alle città tipo vai al bar e ti sgiammi fisso le stesse facce, minzi.

  4. Meno diversità culturale ma afroddi: A causa della dimensione ridotta della comunità, le persone parlano di quello che avviene intorno, di conseguenza tutti sanno tutto di tutti, is afroddierisi portano anche a pensare che la diversità culturale potrebbe essere limitata rispetto alle grandi città, che offrono una vasta gamma di esperienze multiculturali a sa genti si fairi iscazzususu.

I Pro di Vivere in Città:

  1. Opportunità di carriera: Le città offrono una vasta gamma di opportunità lavorative e di crescita professionale. Vabbè promettono più che altro. Ci sono più aziende, industrie e reti di contatti che possono favorire la carriera, questo si. In città oltre Nonna Isa c’è Eurospin.

  2. Istruzione, cultura e piricocco: Le città sono spesso sede di università prestigiose, musei, teatri e centri culturali e questo sta a significare 2 cose: La prima è PIRICOCCO, la seconda che offrono una grande varietà di opportunità educative e di intrattenimento e quindi di incontrare piricocco non di bidda ecco.

  3. Servizi e infrastrutture: Le città sono ben attrezzate con una vasta gamma di servizi e infrastrutture, come trasporti pubblici efficienti, ospedali, centri commerciali, parchi, genti macca ma anche una vasta scelta di ristoranti, caffetterie e negozi.

  4. Diversità culturale: Le città sono spesso un melting pot di culture diverse, offrendo una grande varietà di cucine, eventi culturali, festival, e la possibilità di incontrare persone provenienti da background e murighi diversi. 

  5. Vita notturna: Le città sono famose per la loro vita notturna vibrante, con una vasta gamma di locali notturni, club, bar, teatri e concerti che la finisci spiantato però sono ricche di eventi culturali che si svolgono fino a tarda notte e questo non è male. Anche se è tutto chiuso, qualcuno passa fisso.

I Contro di Vivere in città:

  1. Costo della vita più elevato: Vivere in città può essere costoso, con affitti e prezzi delle proprietà più alti, nonché spese quotidiane più elevate per trasporti, alimentari e intrattenimento. Toccherebbe monetizzare un pizzico di più in city.

  2. Affollamento e traffico: Le città sono spesso affollate e possono essere afflitte da problemi di traffico intenso, che possono causare frastimi e ritardi nei spostamenti.

  3. Rumore e inquinamento: Le città sono spesso rumorose e soggette all’inquinamento atmosferico e acustico, che può influire sulla qualità della vita e sulla salute. Sentire il camion dell’immondezza alle 2 di notte non è il massimo per prendere sonno. Era meglio contare le pecore in bidda.

  4. Stile di vita frenetico: Le città possono essere caratterizzate da un ritmo di vita frenetico e stressante, le persone camminano x2 tipo audio whatsapp, scendono, salgono, fainti, torranti a fai, boh sono fisso veloci e poi ci sono tante scadenze, deppisi fai tottu a pressioni e c’è anche una maggiore competizione su tutto.

Bidda o Città? Conclusioni:

La scelta di vivere in Bidda (paese) o in città dipende dalle preferenze personali e dalle esigenze individuali. Mentre vivere in Bidda offre una vita tranquilla, un senso di comunità e contatto con la natura, vivere in città offre maggiori opportunità di carriera, una vasta gamma di servizi e un’effervescenza culturale. La bidda è la tranquillità, la città è il caos, mettiamola così. Poi certo, puoi optare per la città spostandoti un pò verso la periferia, in ogni caso ogni cosa nella vita c’ha i suoi Pro e i suoi Contro.

Meglio vivere in paese o in città? - i pro e i contro

È importante valutare attentamente i pro e i contro di entrambe le opzioni e trovare un equilibrio tra ciò che si desidera ottenere dalla propria residenza e le possibilità offerte dal luogo scelto. Che tu scelga di vivere in Bidda o in città, ricorda che ogni luogo ha il suo fascino unico e può offrire esperienze straordinarie, sempre se si è disposti ad esplorarle 🙂 E tu cosa ne pensi delle bidde? 🙂

Potrebbe interessarti anche

dove dormire in sardegna: in collaborazione con booking

Booking.com
Sardegna in miniatura
Scopri la Sardegna in Miniatura
Red Valley Festival 2023, Sardegna, all'Olbia Arena dal 12 al 15 agosto.
Red Valley Festival 2023
offerte lavoro sardegna
I migliori siti per trovare offerte di lavoro in Sardegna
Spiaggia Rosa, Sardegna, La Maddalena
La Maddalena: Spiaggia Rosa di Budelli

Se acquisti la tua maglietta, mandaci la foto su Instagram!

10 magliette, 10 stili